ATMA

 

 

Home Page

Link Amici Contatti  

 

MEDITAZIONE YOGICA

Lo scopo della meditazione sia essa Giapponese o Indiana e quello di fermare la mente diventando noi i creatori consapevoli della nostra vita.

La mente con la sua produzione costante di pensieri crea Karma. Lo scopo del Karma e quello di essere espiato attraverso un ciclo continuo di reincarnazioni. Più creiamo Karma  e più il divario tra noi e l’auto-realizzazione si allontana. Quindi per non creare più Karma abbiamo bisogno necessariamente di liberare la nostra anima dalla morsa dell’ ego mentale e per fare ciò vi è un'unica via: Quella meditativa.

Esistono diversi tipi di meditazione, alcuni di essi sono dei veri e propri riti iniziatici basati su esercizi yoga, esercizi di pranayama, visualizzazioni particolari in determinati punti del corpo, fino a concludere con l’abbandono totale della mente per sperimentare il vuoto assoluto.

La meditazione Yogica classica è molto semplice ed efficace, si basa sulla ripetizione costante di un mantra universale.

La parola Mantra è un termine sanscrito e significa: Man= Mente, Tra= liberazione, la liberazione della mente.

Esistono 2 tipi di mantra: I mantra personali e i manta universali. I mantra personali raccolgono nella loro sonorità delle parole seme particolari adatte al singolo individuo e solitamente vengono rilasciate dal maestro illuminato al discepolo per velocizzare il suo percorso di crescita verso l’auto-realizzazione, sono impregnati dell'energia spirituale del Maestro e vanno bene solo per quella persona a cui sono stati dati. Mentre i Mantra universali sono mantra coniati sempre da maestri illuminati ma che possono essere utilizzati da ogni individuo senza nessuna controindicazione per chi li adopera. Alcuni Mantra universali sono:

- Om Namah Shivaya –-----------Nel Nome di Dio saluto Shiva.

- Aum Amriteshwaryai Namah –Invoco la grazia della Madre Divina.

- Nam Myo Ho Renge Kyo –------Mi affido Alla legge di causa ed effetto.

 

- Bàbànam Kevalam ----–------- Tutto è infinito amore.

- Om Mani Pedme Aum ---------- Il Buddha cosmico si fonde con il Buddha che è in me.

1) Ci si siede in posizione di Loto o di semi-loto, a gambe incrociate, oppure in ginocchio mantenendo la schiena dritta" con la testa rivolta al cielo, ed il cocige ancorato al suolo; se qualcuno dovesse avere problemi alle articolazioni può sedersi su una sedia con la schiena staccata dallo schienale".

2) Gli occhi vanno tenuti chiusi e si porta l'attenzione al respiro, respirando nell'hara con respiri lunghi e profondi, ritmati e circolari, senza che ci siano pause o apnee tra una respirazione e l'altra.

3) La nostra attenzione viene focalizzata nel punto situato tra le nostre sopra ciglia "sull'Ajna Chakra".

4) Dopo di che iniziamo a ripetere mentalmente un mantra universale "Quello a noi più congeniale". Iniziando a mantenere quello stato prima con 10 minuti aumentando il tempo di stasi con il passare dei giorni di pratica. Non esiste un tempo definito anche se consiglio di arrivare almeno a fare minimo 30 minuti al giorno di meditazione.

Meditazione Reiki

Meditazione Yogica

Meditazione Anapanasati

Meditazione Zen

Meditazione I.A.M

Meditazione Approfondimento

Seminari

Modulo Iscrizione

 

Info: Marco Milione

Per contattarmi telefonicamente
02.23166005 - 339.3859254