REIKI:

JAPANESE REIKI :

Proposte di Leggi sulle Medicine Complementari:

 

 
Articoli da leggere:

Pranoterapia:

Shiatsu:

Massaggio Tui-nà:

ritornoacasa@tiscali.it

Per contattarmi telefonicamente
02.23166005 - 339.3859254

 

 

 

 

 

 
Presento Reiki - Home Page Contatti Link - Altri Link

ATTIVAZIONE REIKI

La traduzione della parola Attivazione reiki dall'italiano al giapponese è Reiju. Può avere 2 significati ed essere scritta secondo 2 diversi kanji giapponesi. Uno significa accettare la spiritualità. Mentre l’altro significa dare la spiritualità. Ovviamente in questo caso spiritualità rappresenta la connessione con Reiki attraverso le iniziazioni. Reiju è il metodo con cui l’abilità Reiki viene convogliata negli aspiranti operatori della Gakkai ed è praticata settimanalmente per tutta la durata della formazione.

Erroneamente a quanto si pensi l'attivazione reiki non serve per aprire i canali permettendo all'energia di fluire attraverso noi. Anche perché il termine di apertura dei canali se pur rende semplicemente l'idea sullo scopo del Reiju, a lungo termine potrebbe indurre la persona ad avere delle riflessioni errate in merito.   ( Ho sentito persone che a causa di questo distorto concetto sostenere teorie assolutamente folli come: "Siccome loro già naturalmente erano abbastanza aperti e recettivi con reiki i canali gli si sono riequilibrati a un livello inferiore diminuendo la loro capacità sensitiva e taumaturgica")    Immensa stupidaggine! Tutti sanno che qualunque sia il livello evolutivo dell'aspirante, Reiki ha la capacità di potenziare le capacità innate di ognuno di noi.

Durante l'iniziazione reiki ciò che avviene non è una apertura energetica! Ma un risveglio di coscienza a livello  interiore, difficilmente comprensibile dalla psiche umana che porta l'aspirante a riutilizzare naturalmente una capacità che ha semplicemente dimenticato di possedere. Non a caso le prime parole espresse dal Maestro Usui quando si riprese dallo stato di alterata coscienza realizzando in metodo Reiki furono: ORA RICORDO!!!! indicando così la particolarità che Reiki non è un qualcosa che ci viene conferito dall'esterno, ma una potenzialità celata in ogni essere vivente. Capacità che può essere risvegliata semplicemente grazie a un rito di iniziazione eseguito da un Reiki Master qualificato.

Le attivazioni Reiki non sono tutte uguali, variano da livello a livello e spessissimo cambiano anche da Master a Master. Questo perché la prima a modificarne la modalità ritualistica fu proprio Hawayo Takata cambiando simboli, insegnamenti, iniziazioni comprese. Con la risultante che i vari master che si sono successi nel tempo a loro volta hanno portato delle piccole modifiche, ritrovandosi ad oggi con attivazioni totalmente stravolte dalle originali. Tuttavia malgrado questo inconveniente di percorso è in atto una sorta di sanatoria universale che permette a tutti i Master discendenti di Usui di funzionare servendo allo scopo, anche se attivati con stili e modalità differenti.

Le armonizzazioni che eseguo all'interno dei miei seminari si rifanno alla scuola Komyo Reiki del maestro Inamoto Hyakuten 2° successore della scuola di Hayashi. Onestamente non so se siano quelle originali che praticava Usui alla Gakkai Reiki. Sicuramente sono tra le più vicine alla fonte. E non lo dico per eccesso di Ego, ma semplicemente perché avendo conosciuto Sansei Yakuten di persona e conoscendo la cultura giapponese, estremamente conservatrice e legata alla tradizione, dubito che abbiano avuto occasione di essere modificate dalla loro creazione ad oggi.

Il numero di armonizzazioni durante il primo Livello reiki è di 4. Così  come nel Secondo livello. Mentre invece nel Terzo livello le attivazioni si riducono a 2. Spesso mi viene chiesto il significato delle singole 4 attivazioni reiki del sia del primo che del 2° Livello. Alcune scuole di pensiero legate al reiki occidentale sostengono che la prima iniziazione serve per guarire il fisico, la seconda lavora sul piano emozionale, la terza come guarigione psicologica e la quarta attivazione lavora sulla guarigione spirituale.

Personalmente non concordo con questa risposta trovandola molto mentale e logorroica, buona per noi occidentali abituati a complicare le cose anche quando complicate non sono. Se ciò fosse vero non si spiegherebbe come mai esisto scuole reiki che eseguono solamente un unica attivazione, non 4 e malgrado tutto le persone funzionano lo stesso!

La verità è molto più semplice e razionale di quanto non si pensi! Durante il primo livello si eseguono 4 attivazioni semplicemente per essere sicuri che l'aspirante venga attivato completamente. Anche se devo ammettere che già dopo la prima attivazione funzionano tutti! Per questo è importante che il seminario reiki di 1° livello venga eseguito in in un tempo di maturazione di almeno 2 giorni. Proprio per dare modo ai partecipanti non solo di ricevere le 4 iniziazioni, ma anche di abituarsi gradualmente e di approfondire le conoscenze di Reiki.

Marco Milione