Seminari Reiki
- Date e Località Seminari
- Modulo di Iscrizione Ai Seminari
- Prezzi e costi dei Seminari e Trattamenti Reiki
- Contatti

Livelli Reiki
- Livelli Reiki
- Il Primo Livello Reiki
- Il Secondo Livello Reiki
- Il Terzo Livello Reiki
- Il Master Reiki

I Simboli Reiki
- I Simboli Reiki
- Il 1° Simbolo Reiki
- Il 2° Simbolo Reiki
- Il 3° Simbolo Reiki
- Il 4° Simbolo Reiki

Trattamento Reiki
- Trattamento Reiki
- Autotrattamento Reiki
- Trattamento a Distanza
- Costi Trattamenti Individuali

- Reiki Seduta Terapeutica

Reiki a Milano
- Reiki a Milano
- Elenco Regionale Master e Operatori Mondoreiki

Link
- Scambio Link
- Link Amici
- Altri Link

Proposte leggi Medicine non Convenzionali
- Regolamentazione Discipline Complementa
- Legge Regionale sulle Discipline Bio Naturali
- Nuova Proposta di Legge nazionale D.O.S
- Legge Emilia-Romagna
- Legge Piemonte
- Legge Liguria
- Legge Toscana

Elenco Regionale Operatori e Master Reiki  Mondoreiki
- Elenco Regionale operatori e master
- Abruzzo
- Basilicata
- Calabria
- Campania
- Emilia Romagna
- Friuli
- Lazio
-Liguria
- Lombardia
- Marche
- Molise
- Piemonte
- Puglia
- Sardegna
- Sicilia
- Toscana
- Trentino
- Umbria
- Valle Da Osta
- Veneto

Maestri Illuminati
- Amma
- Paramahansa Yogananda
- Sri Yukteswar
-
Lahiri Mahasaya
- Babaji
- Sai Baba

 

 

Reiki
- Presento Reiki
- Metodo Usui di guarigione naturale
- Reiki
Reiki English Version
- Cos'è Reiki
- What is Reiki
- La Storia di Reiki
- Percorso Master Reiki
- Come diventare operatore reiki
- La Storia di Reiki
- Attivazione Reiki
- I 5 Principi Reiki
- Come Agisce Reiki
- Possibilità di utilizzare Reiki
- Reiki Insegnamento
-Codice Etico-Deontologico dell'operatore Reiki
- Domande e Risposte su Reiki
- Testimonianze
- Glossario Reiki

Japanese Reiki
- Reiki Japanese
- Tecniche di Japanese Reiki
- Discendenza Japanese Reiki

- Il Maestro Hayashi

- Reiki Giapponese per Master dal 1° al 4° Livello

Komyo Reiki
- Komyo Reiki
-
1° Grado Komyo Reiki
- 2° Grado Komyo Reiki
- 3° Grado Komyo Reiki

- Lignaggio Master Komyo
- Percorso Reiki giapponese per i Master

Sansei Mikao Usui
- Il Maestro Mikao Usui
- Intervista al Maestro Mikao Usui

Lignaggio Reiki
- Reiki Discendenza
- Marco Milione

Articoli da Leggere
- L'esperienza del Se
- Disciplina Spirituale
- Il Karma
- Tantra
- Yoga
- Diksha
- Karuna Reiki
- Buddhismo
- Il Mantra Japa
- Viaggi Astrali

- Ego e Dinamiche Psicologiche
- Preghiera per la pace
- Reiki e Respirazione
- Reiki e Denaro

- Articolo su Reiki
- Galleria Immagini

Meditazione
- Cerchi di luce
- Meditazione Yogica
- Meditazione Anapanasati
- Meditazione I.A.M
- Meditazione Zen

Shiatsu / Tui-nà
- Shiatsu
- Cos'è il Massaggio Tui-nà
- Cosa Cura lo Shiatsu

- Qi
- Yin e Yang
- 6 Energie e 5 movimenti

- Shiatsu e Reiki due Facce della stessa Medaglia

Pranoterapia
- Pranoterapia
- Pranoterapia e potere di guarigione
- Pranoterapia e l'influenza sul fisico

- I Chakra
- Reiki per i pranoterapeuti

Per contatti :
02.23166005 - 339.3859254

 

 

 

Home Page - Presento Reiki Contatti Link - Altri Link

 I CHAKRA

Durante le loro pratiche introspettive gli antichi Yogi hanno percepito con la loro intuizione che all'interno del corpo fisico ve ne uno più sottile. In questa struttura occulta precisamente lungo la colonna vertebrale sono situati vari plessi psichici detti Chakra o vortici di energia! Sono 9 ed i loro nomi in sanscrito sono (partendo dal basso): Muladhara, Svadhistana, Manipura, Anahata, Vishuddhi, Lalana, Ajina, Guru e Sahasrara. Ma i più conosciuti sono 7 e per facilitare il lettore parlerò solo di questi. Questi plessi psichici hanno dei ruoli vitali per l'esistenza umana, perché aiutano la mente ad esprimere le varie tendenze mentali ( Dette Vritti) in modo ordinato. Inoltre ogni Chakra ha un diretto rapporto con l'aspetto fisiologico del corpo umano; vediamo adesso in breve come:

I Chakra includono quelli che controllano i 5 fattori fondamentali ( sono situati lungo la colonna vertebrale ed esercitano il loro controllo fino all'altezza della gola) e i 4 che all'interno del cranio svolgono funzioni più sottili, come l'intuizione, la para-psicologia, la conoscenza spirituale, il misticismo e le trance spirituali.

i 5 Chakra inferiori(dalla gola in giù) hanno una forma propria, un colore ed anche un suono. Non a caso sono rappresentati  come dei fiori con diversi petali dove il numero dei petali indica il numero delle tendenze mentali Vritti a lui associate. Secondo la Scienza Tantrica invece, quelli superiori non hanno ne forma ne colore essendo al di fuori della dimensione mentale e al di la di ogni geometria e colore. Ogni chakra è un nucleo di controllo delle diverse attività biopsicologiche ed è in rapporto con i vari nervi, ghiandole e sub-ghiandole.

MULADHARA CHAKRA

IL PRIMO CHAKRA = E situato tra l'ano e la sacca scrotale alla base della colonna vertebrale.
E formato da 4 petali e secondo la cultura tantrica controlla il fattore solido e le 4 vritti: Kama, Artha, Dharma, Moksha:
Kama - Desiderio di piacere fisico (cibo, sesso, sonno, o qualsiasi altro piacere materiale. come danaro.
Artha - Desiderio di piacere mentale (conoscenza, studio, curiosità intellettuale).
Dharma - Desiderio dell'infinito o desiderio psicospirituale (asperienze mistiche, l'autoconoscenza, la conoscenza del supremo).
Moksa - Desiderio di liberazione dei legami della mente e della materia (unione con l'assoluto, Nirvana, la Vita Eterna, Yoga).
Il colore di questo Chakra è prevalentemente rosso e a livello fisico controlla la qualità dell'energia fisica e la voglia di vivere. Fornisce energia al Sistema scheletrico e muscolare, Alla colonna vertebrale, per la produzione e qualità del sangue, ai tessuti del corpo e a gli organi interni. Alle ghiandole surrenali,  al ritmo di crescita delle cellule, alla vitalità in generale,  al calore del corpo e agli organi sessuali.
Il cattivo funzionamento di questo Chakra può portare ad avere. Reumatismi, artriti, problemi alla colonna vertebrale, allergie, disturbi al sangue, problemi di crescita, problemi sessuali, cancro, leucemia.

SVADHISTANA CHAKRA

IL SECONDO CHAKRA = E situato all'altezza degli organi genitali, sul bordo superiore delle sifisi pubica. E prevalentemente di colore arancione. Secondo la filosofia tantrica ha 6 petali e controlla il fattore liquido e 6 Vritti: l'Indifferenza, la mancanza di buon senso e l'essere mentalmente assenti, la paura della morte, la mancanza di fiducia, il sentirsi senza aiuto, il  comportarsi in modo grossolano.
Anteriormente il secondo plesso è associato alla qualità del piacere sessuale e allo scambio fisico. Se è aperto facilità lo scambio sessuale, quando è bloccato da problemi in tal senso.
Posteriormente invece ha una forte relazione con la quantità dell'energia sessuale. se è libero l'individuo avverte la propria potenza sessuale, se invece è bloccato la sua energia sessuale sarà scarsa e deludente.
Nel complesso a livello fisico Questo Chakra controlla e invia energia a: vescica e uretra, organi sessuali e gran parte delle gambe. Il suo cattivo funzionamento porta ad soffrire di: Problemi urinari, impotenza, sterilità, ingrossamento della ghiandola prostatica e tutti i disturbi di tipo sessuale.

MANIPURA CHAKRA

IL TERZO CHAKRA = E posizionato all'altezza dell'ombellico ha 10 petali e controlla 10 Vritti: la timidezza, la tendenza a essere sadici, l'invidia, la staticità o inerzia, la malinconia o mancanza di autostima, l'irascibilità o permalosità, il desiderio di accumulare ricchezze, l'essere soggetti a folli passioni, il provare odio o avversione, la paura. I suoi colori sono prevalentemente giallo con delle sfumature di verde, blu, rosso e viola.
Anteriormente è associato alla comprensione mentale e spirituale di percepire l'appartenenza e il proprio ruolo nell'universo. Questo chakra aperto determina un buon collegamento con il proprio posto nell'universo. ( Coscienza di se stessi del qui e ora!)
In automatico questo aspetto che la parte posteriore del 3° chakra sia propenso alla salute e alla guarigione. (Non a caso alcuni potenti guaritori possiedono un 3° plesso posteriore molto sviluppato!)
A livello fisico il suo ruolo è quello di facilitare l'assimilazione del Ki o prana all'interno del corpo. Invia energia e controlla: Intestino tenue, intestino crasso, appendice, favorisce la vitalità in generale e la velocità del parto. Le sue carenze  si manifestano con : stitichezza, diarrea, incapacità ad assimilare cibo, appendiciti scarsa vitalità, disturbi intestinali, difficoltà nel parto.

ANAHATA CHAKRA

IL QUARTO CHAKRA = Situato al centro del petto all'altezza del cuore e ha 12 petali e controlla le 12 Vritti: la speranza, la preoccupazione, lo sforzo per risvegliare le proprie potenzialità latenti, l'amore e l'attaccamento, la vanità e l'arroganza, la capacità di discriminazione, l'esaurimento nervoso, l'egoismo, l'avarizia, l'ipocrisia, la litigiosità, il pentimento. I suoi colori sono prevalentemente verde e una piccola sfumatura di rosso.
La parte anteriore del 4° chakra è legata all'apertura alla vita, ai sentimenti d'amore per gli altri esseri umani e alla capacità di amare a livello globale.
L'aspetto posteriore invece è legato alla volontà dell'IO e alla capacità di imporsi all'esterno.
A livello fisico controlla e invia energia al cuore, polmoni, timo e diaframma. Influisce sulla capacità del corpo di combattere le infezioni attraverso l'influenza esercitata sulla ghiandola timo. Purifica il sangue termo-riscaldandolo e favorendo la circolazione in tutto l'organismo. Le sue disfunzioni possono portare ad infarti, disturbi cardiaci, difficoltà respiratorie, epatiti, livello del colesterolo alto, disturbi del sangue o sangue sporco.

VISHUDDHI CHAKRA

IL QUINTO CHAKRA = E situato al centro della gola ha 16 petali ed è di colore azzurro/blu cielo con sfumature verde e viola; controlla il suono e le 16 Vritti la cui descrizione è più complessa. Alcune di esse corrispondono a dei suoni prodotti da certi animali; altre sono Vriti più sottili di quelle dei chakra inferiori: Sadaja - Suono del pavone. Rsabha - suono del bue. Gandhara - suono della capra. Madhyama - suono del cervo. Paincama - suono del cuculo. Dhaevata - suono dell'asino. Nisada - suono dell'elefante. Aum - suono della creazione Hummm...- Suono della  Kulakunadalini quando viene risvegliata con le pratiche yogiche. Phat - mettere in pratica la teoria. Vaosat - l'espressione della conoscenza mondana  e terrena. Vasat - benessere nelle sfere sottili. Svaha - compiere azioni nobili. Namah - abbandono al supremo. Visa - espressione di repulsione. Amrta - espressione dolce.

L'aspetto anteriore del 5° chakra è legato alla capacità di recepire e assimilare. Quando è bloccato o gira in senso antiorario, l'individuo è incapace di accogliere ciò che gli viene dato. Quando invece è libero e gira in senso orario la persona diviene capace di accogliere il nutrimento dalla vita.
L'aspetto posteriore invece è legatomal senso dell'IO all'interno della società e dell'ambiente di lavoro.

Fisicamente il Chakra della gola controlla e invia energia a: gola, laringe, trachea, tiroide, ghiandole paratiroidi, sistema linfatico. Il suo cattivo funzionamento può portare a soffrire di: disturbi alla gola, alla respirazione, gozzo, perdita della voce, asma.

AJINA CHAKRA

IL SESTO CHAKRA =
E situato al centro delle sopraciglia e controlla 2 Vritti:
Apara - Conoscenza mondana. Para - conoscenza spirituale. E situato fra le sopraciglia ha 96 petali divisi in 2 parti ognuna delle quali è composta da 48 petali. I colori di questo Chakra sono viola indaco.
L'aspetto anteriore del 6 chakra è legato alla capacita di concentrarsi e di comprendere concetti mentali. Mentre l'aspetto posteriore riguarda la capacità di mettere in pratica le idee concepite per mezzo dell'energia del plesso anteriore.

Fisicamente l'Ajina Chakra controlla e invia energia al sistema endocrino, all'ipofisi e a tutto il corpo. Le sue disfunzioni possono manifestarsi con disturbi alle ghiandole endocrine, agli occhi con il cancro poiché la sua influenza si trasmette a tutti i Chakra maggiori. E definito anche centro della volontà poiché da questo chakra vengono trasmessi nell'etere sotto forma di onde vibratorie tutti i pensieri prodotti dalla mente umana, cosciente e sub-cosciente, associandolo in questo modo anche alla capacità di intuito e perspicacia.

SAHASRARA CHAKRA

IL SETTIMO CHAKRA = Situato alla sommità del capo, controlla tutte le 50 Vritti e le loro espressioni sia interne che esterne (50 per 2) lungo le 10 direzioni principali. e per questa ragione che in alcuni disegni si rappresenta il 7° Chakra sotto forma di un fiore di loto dai 1000 petali. Ogni Chakra viene rappresentato da un fiore di loto che ha tanti petali quante sono la Vritti corrispondenti. Contiene 960 petali esterni dal colore viola, blu, giallo, verde, arancio e rosso. E 12 petali interni colorati prevalentemente di oro. Il Chakra della corona è il punto di ingresso dell'energia divina e rivela la connessione della persona con la propria spiritualità.
Quando questo plesso è mal-funzionante la persona è incapace di comprendere concetti spirituali. Quando invece è libero l'individuo riesce ad avere una giusta comprensione di se come anima integrata nel quì e ora, in un percorso di evoluzione globale.
 A livello fisico il 7° Chakra controlla e invia energia al cervello e all'ipofisi. Un suo scarso rendimento può portare al manifestarsi di malattie fisiche o psicologiche.