REIKI:

Seminari Reiki Date e Località

Modulo di Iscrizione ai Seminari

Documento Iscrizione Seminari

Reiki

Cos'è Reiki

Reiki Livelli

Il Primo Livello Reiki

Il Secondo Livello Reiki

Il Terzo Livello Reiki

Il Master Reiki

Percorso Master Reiki

Come diventare operatore reiki

La Storia di Reiki

Attivazione Reiki

Autotrattamento Reiki

Trattamento Reiki

Trattamento a Distanza

Il Maestro Mikao Usui

Come Agisce Reiki

Percorso Energia Reiki

I Simboli Reiki

Possibilità di utilizzare Reiki

I 5 Principi Reiki

Codice Etico-Deontologico dell'operatore Reiki

Reiki Insegnamento

Reiki Discendenza

Chi è Marco Milione

Reiki Seduta Terapeutica

Costi Sessioni Individuali

Domande e Risposte su Reiki

Glossario Reiki

Testimonianze

Reiki a Milano

Karuna Reiki

JAPANESE REIKI :

Reiki Japanese

Tecniche di Japanese Reiki

Discendenza Japanese Reiki

Intervista al Maestro Mikao Usui

Komyo Reiki

Proposte di Leggi sulle Medicine Complementari:

Regolamentazione Medicine Complementari

Nuova Proposta di Legge nazionale D.O.S

Legge Lombardia

Legge Emilia-Romagna

Legge Piemonte

Legge Liguria

Legge Toscana

 

Il Karma

L'esperienza del Se

Articolo su Reiki

Reiki e Respirazione

Reiki e Danaro

Disciplina Spirituale

Dinamiche  Psicologiche Interpersonali

cerchio di luce

Meditazione Yogica

Il Mantra Japa

Preghiera per la pace

Diksha

Tantra

Buddhismo

Viaggi Astrali

Elenco per regioni degli operatori e master reiki italiani di mondoreiki

Galleria Immagini

Pranoterapia:

Pranoterapia

I Chakra

L'influenza energetica del terapista sul fisico

Da dove arriva il potere di guarigione di un terapista?

Reiki per i pranoterapeuti

Shiatsu:

Cos'è lo Shiatsu

Cosa Cura lo Shiatsu

Shiatsu e Reiki..... due Facce della stessa Medaglia

Yin e Yang

Qi

6 Energie e 5 movimenti

Massaggio Tui-nà:

Cos'è il Massaggio Tui-nà

Info: Marco Milione

Per contattarmi telefonicamente
02.23166005 - 339.3859254

 

 

 

 

 

 
Presento Reiki - Home Page Contatti Link - Altri Link

 

TANTRA

A Cura di Marco Milione (Milano 24/05/2007)

Purtroppo nell'odierno immaginario collettivo il termine Tantra riporta subito alla mente antichi rituali indiani legati alla sessualità come la pratica del Kamasutra. Questo in parte a causa dell'ignoranza dei mass media, i quali hanno provveduto senza mediazione a diffondere leggende metropolitane riguardanti vicende di vita privata di artisti come Sting legate al Tantra. Che con tutto il rispetto parlando gode del più alto rispetto come artista, ma non lo scegierei mai come mentore spirituale!. Ma sopratutto perché quando il Tantra è approdato in Occidente è stato divulgato da alcuni insegnanti che volevano contribuire alla cultura sessantottina di libertà sessuale. Con risultati che oserei definire disastrosi.

Cominciamo con il precisare che il Tantra non ha assolutamente nulla a che vedere con il sesso e tutti i suoi derivati trasmessi erroneamente in occidente. Il significato originale di Tantra è : Ciò che libera o Liberazione dall'orcurità. (Infatti Tan=Oscuro e Tra=liberare). Secondo questa definizione quindi la scienza tantrica ha come meta principale la liberazione dell'anima dai legami della mente e l'espansione della coscienza fino al raggiungimento dell'Auto-realizzazione o Illuminazione. Una scienza dinamica, che accelera l'evoluzione individuale. Questo sforzo viene chiamato Sadhana o pratica mistica. Consiste in un Insieme di pratiche scientifico-spirituali che comprendono lo yoga, la meditazione,  l'alimentazione, l'igene personale, pratiche di pranayama (respirazione), digiuno spirituale e di servizio disinteressato verso l'umanità.

Il Tantra nasce in India 7000 anni fa per concessione divina da parte di *Shiva "*Vedi Glossario" verso l'uomo, adoperandosi a trasmettere oralmente le tecniche di filosofia e meditazione ai suoi devoti. Inseguito questo stesso modello di insegnamento orale tra maestro e discepolo è rimasto invariato per diverse centinaia di Anni. Purtroppo sappiamo molto bene che quando si tramanda a voce una informazione il messaggio finale tende ad essere modificato da persona a persona. Così alcuni tantrici decisero di codificare l'essenza dell'ideologia tantrica di Shiva in stilizzazioni occulte. Raffigurando simbolicamente lo stato di Yoga (unione) per mezzo di disegni rappresentati da l'amplesso sessuale tra Shiva (coscienza) e Shakti (Energia). Come ad esempio all'interno dei templi tantrici di Khajuraho e Konarak in India, dove sulle mura esterne sono raffigurate coppie di amanti che fanno l'amore, andando via via scomparendo, per culminare infine al centro del tempio in un luogo in totale assenza di immagini. raffigurando così in chiave umana l'evoluzione dell'energia dal primo al settimo Chakra. Decretando infine la vittoria dello spirito sulla materia.

Questo naturalmente fu interpretato in modo superficiale da alcune correnti edoniste. Che fecero così nascere delle scuole di un Tantra degenerato; detto anche tantrismo o tantra del sesso, dove si insegna che attraverso dei precisi rituali esterni di unione sessuale  si porta al risveglio dell'energia spirituale o Kulakundalini. Inoltre all'interno di queste scuole si faceva spesso uso di afrodisiaci e di alcoolici facendo così provare ai partecipanti emozioni molto forti e illudendoli in tal modo di aver risvegliato in loro l'energia spirituale della Kulakundalini. I quali, convinti di aver provato chi sa quale esperienza mistica diventavano schiavi di quelle stesse pulsioni sentendo l'esigenza di volerle ri-sperimentare. (E QUESTA DOVREBBE ESSERE LA VIA PER LA LIBERAZIONE..!)

la vera scienza Tantrica insegna che questi pseudo insegnanti spirituali sono dei ciarlatani e che l'energia della Kulakundalini non può essere risvegliata da pratiche di facile soddisfazione fisica e mentale, ma soltanto attraverso la meditazione costante, il servizio disinteressato verso l'umanità e la cieca fiducia verso il proprio Guru illuminato. Poiché soltanto il Guru è in grado di guidarvi attraverso i labirinti dell'ego mentale trascendendo le catene dell'illusione, accompagnandovi sulle più alte vette della coscienza Divina. Soltanto colui che è infinito può condurvi a realizzare  l'infinito!.

La realizzazione dell'assoluto può avvenire soltanto sull'ideazione prolungata del Supremo. E il pensare di poterla raggiungere attraverso la sessualità umana è un principio ridicolo per un vero mistico.  Certo! Forse per taluni versi la via del Tantra può essere definita come sessualità spirituale, dove non esiste nessuna componente fisica.  Ma un tipo di unione che avviene soltanto negli stati di profonda contemplazione dell'essere divino. in totale assenza dell'altro/a, intesa come persona fisica. Ovvero un unione non dualistica tra "io e DIO" o Yoga in Sanscrito. La più alta espressione dell'amore divino per culminare nella perenne beatitudine dell'essere.

In fondo che motivazione ci sarebbe nell'istinto umano di trovare il compagno/a adatto a se se non la necessita primordiale di sentirsi ancora pienamente uno con il creatore! Ma la scienza Tantrica insegna che questo tipo di ricerca rimane limitata alla materia ed è di natura fallimentare; perché non possiamo cercare nell'altro l'equilibrio che dovremmo trovare dentro di noi, sarebbe come realizzare l'infinito per mezzo fisico un altro essere limitato. Soltanto nel silenzio profondo della meditazione interiore è possibile comprendere il non dualismo degli opposti, attraverso la divina intercessione del Guru, senza il quale qualsiasi attività spirituale svolta in questo verso si rende vana.

Marco Milione

 

 

http://en.wikipedia.org/wiki/Tantra