Seminari Reiki Date e Località

Modulo di Iscrizione ai Seminari

Documento Iscrizione Seminari

Reiki

Cos'è Reiki

Reiki Livelli

Il Primo Livello Reiki

Il Secondo Livello Reiki

Il Terzo Livello Reiki

Il Master Reiki

Percorso Master Reiki

Come diventare operatore reiki

La Storia di Reiki

Attivazione Reiki

Autotrattamento Reiki

Trattamento Reiki

Trattamento a Distanza

Il Maestro Mikao Usui

Come Agisce Reiki

Percorso Energia Reiki

I Simboli Reiki

Possibilità di utilizzare Reiki

I 5 Principi Reiki

Codice Etico-Deontologico dell'operatore Reiki

Reiki Insegnamento

Trattamento Reiki

Reiki Discendenza

Chi è Marco Milione

Reiki Seduta Terapeutica

Costi Sessioni Individuali

Domande e Risposte su Reiki

Glossario Reiki

Testimonianze

Reiki a Milano

Karuna Reiki

JAPANESE REIKI :

Reiki Japanese

Tecniche di Japanese Reiki

Discendenza Japanese Reiki

Intervista al Maestro Mikao Usui

Komyo Reiki

Proposte di Leggi sulle Medicine Complementari:

Regolamentazione Medicine Complementari

Nuova Proposta di Legge nazionale D.O.S

Legge Lombardia

Legge Emilia-Romagna

Legge Piemonte

Legge Liguria

Legge Toscana

 

Il Karma

L'esperienza del Se

Articolo su Reiki

Reiki e Respirazione

Reiki e Danaro

Disciplina Spirituale

Dinamiche  Psicologiche Interpersonali

cerchio di luce

Meditazione Yogica

Il Mantra Japa

Preghiera per la pace

Diksha

Tantra

Buddhismo

Viaggi Astrali

Elenco per regioni degli operatori e master reiki italiani di mondoreiki

Galleria Immagini

Pranoterapia:

Pranoterapia

I Chakra

L'influenza energetica del terapista sul fisico

Da dove arriva il potere di guarigione di un terapista?

Reiki per i pranoterapeuti

Shiatsu:

Cos'è lo Shiatsu

Cosa Cura lo Shiatsu

Shiatsu e Reiki..... due Facce della stessa Medaglia

Yin e Yang

Qi

6 Energie e 5 movimenti

Massaggio Tui-nà:

Cos'è il Massaggio Tui-nà

Info: Marco Milione

Per contattarmi telefonicamente
02.23166005 - 339.3859254

 

 

 

 

 

 
Presento Reiki - Home Page Contatti Link - Altri Link
 

TRATTAMENTO REIKI
Posizioni Trattamenti Reiki

 Cura di Marco Milione (Milano 14/08/2007)
 

Il Trattamento Reiki completo ci permette di trattare una persona con qualsiasi genere di problema. Reiki a differenza della Pranoterapia non è mirata sul singolo disturbo ma si prende cura della persona in senso olistico. Dando Energia a tutto l'organismo del ricevente lo si  aiuta a risolvere i problemi alla radice. Prima di trattare una zona specifica è importante eseguire un trattamento completo per fare in modo che l'organismo del ricevente venga stimolato nella sua piena totalità e possa riattivare la propria capacità di auto-guarigione.

Per fare questo si consiglia di trattare il proprio ricevente per 4 giorni consecutivamente con 4 trattamenti completi; continuando inseguito nella pratica terapeutica con uno o due trattamenti alla settimana in virtù della gravità del disturbo. Questo perché nel tempo si è potuto rilevare che 4 trattamenti sono il minimo indispensabile per sviluppare nell'individuo il suo naturale principio di auto-guarigione.

Se dovessero capitare persone con disturbi gravi come ad esempio patologie neoplastiche legate a stati tumorali bisognerebbe eseguire 21 trattamenti consecutivi un giorno dietro l'altro per 21 giorni. Poi, sospendere per una settimana e ricominciare con altri 21 giorni di trattamento e così via fino alla completa guarigione. O altrimenti, se il contesto e le possibilità lo permettono fare trattare la persona da più operatori che si danno il cambio un trattamento dietro l'altro, tutto il giorno per tutti i giorni fino alla completa guarigione. (Questa pratica nell'ambito della Reiki Gakkai "La scuola fondata dal Maestro Usui" viene chiamata Shudan Reiki, Detta anche Maratona Reiki).

ESECUZIONE:

In questo caso e bene fare 2 distinzioni separate ovvero:

1) Un Trattamento pratico di tipo accademico. (Katà Completo)

2) Un Trattamento pratico di tipo professionale.

1) Per quanto riguarda il Trattamento pratico di tipo accademico (il Katà Completo) è costituito da 12/13 Posizioni base delle mani mantenute per un tempo minimo di 3 minuti su ogni punto prestabilito del corpo, per un totale di circa 40 minuti di tempo massimo. Viene Insegnata nei seminari ed eseguita durante le serate di scambio Reiki tra operatori di diverso livello, sia per sviluppare le proprie capacità, sia a livello terapeutico e come lavoro su se stessi. Non a caso Reiki è una tecnica dove più la si utilizza e maggiormente sviluppa le proprie attitudini a canalizzare energia.

2) Poi esiste un Trattamento di tipo professionale dove l'operatore avendo già sviluppato una capacità sensitiva nelle mani comprende da se stesso quanto tempo sostare su ogni singola zona e quali di queste zone trattare con maggiore insistenza. Ovviamente non ha limiti di tempo ( A volte mi sono capitati casi dove per questioni di necessità terapeutiche ho dovuto impegnare anche 1 ora e mezza, o anche 2 ore).

PRATICA:

Fate sdraiare la persona da trattare assicurandovi che sia in una posizione corretta. Eventualmente sistemare gambe e testa in modo che siano allineate e la schiena sia appoggiata il più possibile. Se è necessario si possono usare supporti (come cuscini o necroller), per assicurare una posizione comoda e corretta alla persona.

1) Prima di iniziare è bene eseguire una centratura Gasho ( Mani Unite in preghiera distanti un palmo dal petto. Con la punta delle dita che raggiungono l'altezza del mento). La centratura non è indispensabile per la pratica Reiki, tuttavia serve come momento di meditazione e raccoglimento su se stessi.

2) Distendi i palmi delle mani e unisci le dita in modo da creare una mano aperta e compatta.

3) Appoggia delicatamente le mani sul corpo del tuo ricevente.

4) fai attenzione a non premere troppo forte su organi interni.

5) Non appoggiare le mani su tagli, bruciature, o zone dolenti. Sopra questi punti tienile sollevate di qualche centimetro.

6) Per fare Reiki nella posizione base ( specialmente su parti gemelle come Polmoni, Reni, Occhi) Metti le due mani una accanto all'altra. Una da una parte e l'altra dall'altra del corpo.

7) Puoi usare anche una sola mano, dipende dalla zona e dal sintomo.

8) La doppia mano ( mano sopra l'altra) rafforza il flusso di Reiki.

Marco Milione